The First Noel

Canto natalizio inglese: The First Noel.

The First Noel (o anche: The First Nowell; in italiano: Il primo Natale) è una canzone natalizia tradizionale inglese. Non c’è accordo sulla sua data di origine: per alcuni potrebbe essere del XIII secolo, anche se è più probabile che sia del XVII. Ad ogni modo, la sua prima pubblicazione risale al 1823 in Cornovaglia, a sud-ovest dell’Inghilterra.

La sua melodia è inclusa, insieme a quelle di altri tre canti natalizi –Good Christian Men, Rejoice, God Rest You Merry, Gentlemen y Come ye, lofty, come, ye lowly-, nella fantasia corale Christmas Day di Gustav Holst.

Trascrizione per flauto dolce e pianoforte di Massimo Pennesi.

 

The First Noel

Karaoke (in inglese).

God Rest You Merry, Gentlemen

Canto natalizio inglese: God Rest You Merry, Gentlemen.

God Rest You Merry, Gentlemen è una canzone tradizionale natalizia inglese. Le sue origini sembrano risalire al 15° o 16° secolo, anche se è stato pubblicato per la prima volta all’inizio del 19° secolo. È probabile che in passato fosse usato da gruppi di lavoratori o bambini per chiedere la mancia natalizia porta a porta. In questo modo appare in Canto di Natale di Charles Dickens: come reazione alla canzone, Scrooge afferra così fortemente uno dei cantanti che alla fine riesce a scappare terrorizzato.

Trascrizione per tre flauti (un soprano e due contrabbassi) di Massimo Pennesi. Nel caso, molto probabile, in cui non siano disponibili flauti contrabbasso, un pianoforte può suonare i due righi per accompagnare la melodia del flauto soprano.

Pentatonix: God Rest You Merry, Gentlemen

Dopo aver iniziato con una prima esecuzione più tradizionale, Pentatonix ci sorprende con un delizioso arrangiamento nel seguente video clip.

Les Anges dans nos campagnes

Canto natalizio tradizionale francese: Les Anges dans nos campagnes (Gli angeli delle campagne).

Non c’è accordo sull’epoca della melodia di Les Anges dans nos campagnes; l’ipotesi più probabile è che sia una melodia popolare della Linguadoca pubblicata all’inizio del XIX secolo, con testi successivi di poeti diversi.

Trascrizione per due flauti dolci e pianoforte di Massimo Pennesi.

Les Anges dans nos campagnes

Karaoke (in francese).

El noi de la mare

Canzone natalizia catalana: El noi de la mare.

El noi de la mare (Il bimbo della madre) è una canzone popolare della Catalogna. Oggigiorno è considerada un canto natalizio, anche se in origine, nel XVIII o XIX secolo, probabilmente era una ninna nanna, o una canzone infantile, senza nessun vincolo con il Natale.

Trascrizione per flauto dolce e pianoforte di Massimo Pennesi.

Andrés Segovia

Il chitarrista Andrés Segovia, riconosciuto come uno dei più grandi virtuosi di questo strumento di tutti i tempi, ha spesso interpretato la seguente trascrizione per chitarra di Miguel Llobet come bis nei suoi concerti. In questo modo, Segovia ha contribuito a far conoscere questa canzone popolare catalana in tutto il mondo.

O Tannenbaum

Canto natalizio tedesco: O Tannenbaum.

O Tannenbaum (L’albero di Natale in tedesco) è una canzone di Natale originaria della Germania. La melodia è di una canzone popolare tedesca che risale al XVI secolo, mentre il testo, scritto dal musicista e poeta Ernst Anschütz, è del 1824.

Trascrizione per flauto dolce e pianoforte di Massimo Pennesi.

O Tannenbaum

Karaoke (in tedesco).

Deck the Halls

Canto natalizio tradizionale inglese: Deck the Halls.

Deck the Halls, o Deck the Hall (che è la versione originale del testo), è una canzone tradizionale di Natale, di Yuletide e di Capodanno.
La melodia è un’aria gallese appartenente ad una cantata invernale (winter carol), “Nos Galan”, che risale al XVI secolo. D’altra parte, il testo inglese, scritto dal musicista scozzese Thomas Oliphant, è del 1862.

Trascrizione per due flauti dolci e pianoforte di Massimo Pennesi.

Deck The Halls – Karaoke con Mickey Mouse

Frammento del film Disney Sing-Along-Songs: Very Merry Christmas Songs (1988).

Tutira Mai

Canzone tradizionale māori: Tutira Mai.

Tutira Mai Nga Iwi, o semplicemente Tutira Mai, è una waiata, un tipo di musica tradizionale dei Māori, il popolo polinesiano nativo della Nueva Zelanda.

Trascrizione per flauto dolce e pianoforte di Massimo Pennesi.

 

Mountain View High School: The Choir Farewell Concert 2010.

Osserva ed impara i gesti: cantare cosí è più divertente!

Waltzing Matilda

Ballata popolare australiana

Su poema di Andrew Barton (Banjo) Paterson, Waltzing Matilda racconta la storia di un vagabondo che viaggia con le sue poche cose avvolte in una coperta. Il titolo, letteralmente: “ballando il valzer con Matilda”, significa in questo caso viaggiare con il fardello, affettuosamente chiamato con questo nome femminile.

Trascrizione per flauto dolce e pianoforte di Massimo Pennesi.

 

Slim Dusty

Waltzing Matilda (1998)

Auld Lang Syne (Valzer delle candele)

Tradizionale scozzese: Auld Lang Syne

Conosciuta in Italia anche come Il valzer delle candele per una sua versione in ritmo ternario, è tradizione cantarla la notte di Capodanno, soprattutto nei paesi anglosassoni. La melodia è di autore sconosciuto ed il testo è del poeta scozzese Robert Burns, che disse di averlo trascritto dalla memoria di un anziano nel 1788.

Trascrizione per flauto dolce e pianoforte di Massimo Pennesi. Questa partitura interattiva è stata pubblicata originalmente nel post Auld Lang Syne, del blog educacionmusical.es.

Scena del film La vita è meravigliosa (1946)

I cittadini di Bedford Falls consegnano a George Bailey (James Stewart) il loro regalo di Natale.

Sakura sakura

Anonimo: Sakura sakura.

Canzone tradizionale giapponese sulla primavera. Il titolo significa fior di ciliegio.

Trascrizione per flauto dolce e pianoforte di Massimo Pennesi. Questa partitura interattiva è stata pubblicata originalmente nel post Sakura sakura, del blog educacionmusical.es.

Jake Shimabukuro

Impressionante interpretazione di Sakura Sakura di questo grande virtuoso del ukulele.

Yankee Doodle

Tradizionale: Yankee Doodle.

Le sue origini angloamericane risalgono al XVIII secolo. Oggigiorno è considerato un canto patriottico negli Stati Uniti ed è spesso suonato in parate.

È l’inno ufficiale del Connecticut.

Trascrizione per due flauti dolci e tamburo di Massimo Pennesi. Questa partitura interattiva è stata pubblicata originalmente nel post Vieuxtemps y Yankee Doodle, nel blog educacionmusical.es.

Henri Vieuxtemps: Souvenir d’Amérique, Variations burlesques sur “Yankee Doodle”, Op. 17 (1843)

Ann Fontanella, violino

Scarborough Fair

Anonimo: Scarborough Fair

Ballata tradizionale inglese di origine medievale.

La sua fama attuale è dovuta soprattutto alla versione di Simon & Garfunkel, pubblicata nel 1966 nel disco Parsley, Sage, Rosemary and Thyme (nomi delle quattro piante aromatiche citate nel secondo verso della canzone) e, due anni dopo, nella colonna sonora del film Il laureato.

Trascrizione per flauto dolce e chitarra di Massimo Pennesi.

Simon & Garfunkel: Scarborough Fair

Live in Central Park, New York, 1981.